Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / il contenuto contrassegnati come “Facebook Pixel [noscript]”
utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.


L’afasia è un disturbo del linguaggio causato da una lesione cerebrale a carico delle cosiddette aree del linguaggio localizzate nell’emisfero sinistro di ogni individuo. Queste aree cerebrali permettono alle persone di parlare e di comprendere il linguaggio.

Che cos’è l’Afasia?

L’afasia dunque, rende la persona incapace di esprimersi normalmente nelle attività comunicative quotidiane. Questa condizione rende le persone afasiche incapaci di compiere attività che sembrano scontate e acquisite una volta per tutte, come ad esempio fare una chiacchierata con un amico, leggere un libro, scrivere i propri pensieri.

L’afasia compromette un ambito fondamentale della vita delle persone: la socialità. Tuttavia, questo disturbo del linguaggio non altera in alcun modo l’intelligenza delle persone né la loro capacità di provare sentimenti ed emozioni.

Nonostante l’afasia sia una condizione che rimane ai più sconosciuta, le statistiche annuali riportano numeri in aumento per quanto riguarda questo disturbo del linguaggio. Ad oggi si stima ci siano in Italia circa 150.000 pazienti afasici a seguito di malattie o lesioni cerebrovascolari, con 120.000 nuovi casi di ictus ogni anno, di cui almeno 15.000 riportano deficit linguistici severi.

Le diverse forme di Afasia

I disturbi afasici possono assumere forme molto diverse. Il paziente afasico può non essere più in grado di parlare, oppure di comprendere, o ancora di scrivere o di leggere.

La sensazione riportata maggiormente dai pazienti che soffrono di questo disturbo del linguaggio è quella di non riuscire a trovare la parola giusta. In altri casi le parole vengono trovate facilmente ma il paziente non è in grado di combinarle in frasi corrette dal punto di vista grammaticale. Spesso invece, le parole vengono articolate in modo non corretto, magari solo avvicinandosi al suono alla parola che si voleva esprimere.

Questo accade perché disturbi motori possono accompagnare la condizione di afasia, e ciò si ripercuote anche nell’articolazione della parola.

Il rapporto con gli altri

La persona afasica si ritrova in una condizione in cui non è più in grado di esprimere i propri pensieri, i propri sentimenti, ed è solita manifestare rabbia, frustrazione e sintomi depressivi. Questo porta chi è affetto da afasia a vivere improvvisamente all’ombra della società, in una condizione di isolamento.

Il linguaggio è alla base della società umana. Quando non può più essere utilizzato normalmente e fluentemente, la persona tende a perdere autonomia e inclusione nei diversi contesti sociali, lavorativi e familiari.

I professionisti che possono aiutarti a curare l’Afasia

Il paziente afasico necessita di una rete di supporto che comprende medici, neuropsicologi, logopedisti e assistenti sociali.

La riabilitazione tempestiva messa in atto da specialisti del settore risulta di fondamentale importanza nel recupero delle abilità linguistiche.
Questo recupero implica un miglioramento che può manifestarsi nei diversi ambiti della vita di un paziente afasico.

La famiglia e i caregivers

Il paziente afasico e la sua famiglia si trovano a dover gestire e affrontare una nuova condizione di vita che inevitabilmente presenta delle criticità.

Oltre al supporto fornito dagli specialisti, la persona afasica necessita di grande sostegno da parte della famiglia.
L’afasia non cambia la persona nel suo essere, l’afasia rende la persona incapace di comunicare. Tuttavia, la comunicazione non è fatta di sole parole. Di conseguenza i familiari si troveranno, insieme alla persona afasica, a stabilire nuove e diverse forme di comunicazione.

Il paziente ed i sui familiari devono essere informati sul disturbo del linguaggio che caratterizza la persona afasica. Soltanto in questo modo, familiari e caregivers potranno aiutare l’afasico a superare i propri limiti comunicativi.

 


 

Contattaci per ricevere maggiori informazioni o prenotare una visita

Compila il form sottostante, verrai ricontattato al più presto

*Campi obbligatori

Accetto la privacy

 


Redazione Vivavoce

Redazione Vivavoce

La Redazione Vivavoce è un team di professionisti nel campo della fisioterapia, della psicologia e della neuropsicologia, che mettono scienza ed esperienza alla portata di tutti. Fare il punto sulla voce a 360 gradi, informando, educando e sensibilizzando: questo è il cuore di VivavoceFocus.

Questo sito utilizza cookie tecnici sul dispositivo, analytics e di terze parti. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.. Cookie Policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / il contenuto contrassegnati come “%SERVICE_NAME%”
utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.