Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / il contenuto contrassegnati come “Facebook Pixel [noscript]”
utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.


Le emozioni sono utili. Creano problemi quando la loro intensità è fuori controllo. Il termometro delle emozioni ci aiuta a capire quando la temperatura è troppo alta.

Il Termometro delle emozioni è un’immagine che mostra come tutte nostre emozioni variano di intensità, da poco intensa a molto intensa. A volte proviamo le emozioni in modo molto lieve, altre volte invece l’emozione si manifesta a un livello così intenso da non riuscire a controllarla. In quest’ultimo caso si potrebbe dire che è l’emozione a controllare noi.

 

Il termometro indica il livello di intensità delle emozioni da 1 a 10

 

Quando le emozioni mantengono una temperatura normale, allora sono utili. Ad esempio, quando si deve sostenere un esame o una verifica, una certa dose di ansia serve. Aumenta la motivazione e permette di studiare con attenzione.

Ma se la temperatura sale troppo, le emozioni possono diventare un problema (diventano, cioè, disfunzionali). 

La preoccupazione per un esame può diventare ansia. Il fastidio per un’offesa subita può trasformarsi in rabbia. La semplice tristezza per un insuccesso può diventare depressione. Ciascuna emozione è utile e diventa disfunzionale solo quando raggiunge intensità troppo basse o troppo elevate.

Come funziona il termometro delle emozioni?

Riconoscere e capire le proprie emozioni non è sempre facile e immediato, soprattutto nei più piccoli.

Il Termometro delle emozioni è uno strumento utile che, nelle attività educative così come in terapia, aiuta a prendere consapevolezza della temperatura delle loro emozioni in un determinato momento. Evitando così che il termometro si scaldi troppo.

Come usarlo?

Quando proviamo una certa emozione è utile domandarsi quanto l’emozione sia intensa: quali emozioni sto provando? Da 1 a 10 a che livello di intensità si colloca sul termometro? Lo chiediamo ai nostri bambini, ma possiamo chiederlo anche a noi stessi.

È il primo passo per imparare a gestire le emozioni, anche se molto forti, soffermandosi sul pensiero che le ha generate.

Bibliografia

Di Pietro, L’ABC delle mie emozioni. 8-13 anni. Programma di alfabetizzazione socio-affettiva secondo il metodo REBT, 2007, Ed Erickson, Trento.
Di Pietro, L’ABC delle mie emozioni. 4-7 anni. Programma di alfabetizzazione socio-affettiva secondo il metodo REBT, 2007, Ed Erickson, Trento.

Di Pietro, Bassi, L’intervento cognitivo-comportamentale per l’età evolutiva. Strumenti di valutazione e tecniche per il trattamento, 2013, Ed Erickson, Trento.

 

Redazione Vivavoce

Redazione Vivavoce

La Redazione Vivavoce è un team di professionisti nel campo della fisioterapia, della psicologia e della neuropsicologia, che mettono scienza ed esperienza alla portata di tutti. Fare il punto sulla voce a 360 gradi, informando, educando e sensibilizzando: questo è il cuore di VivavoceFocus.

Questo sito utilizza cookie tecnici sul dispositivo, analytics e di terze parti. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.. Cookie Policy