Vivavoce Research Institute

Analisi, studio, innovazione

Validazione scientifica del Metodo MRM-S

Il progetto di ricerca per la validazione scientifica del Metodo per il trattamento della balbuzie MRM-S (Muscarà Rehabilitation Method for Stuttering), avviato nel 2015 da Vivavoce Research Institute,  ha l’obiettivo di confermare i fondamenti teorici del metodo e dare dignità e evidenza scientifiche a quanto già verificato empiricamente.  

 

La validazione scientifica rappresenta la via maestra per garantire a tutte le persone che si rivolgono a Vivavoce Institute chiarezza, rigore e certezza del metodo rieducativo utilizzato e delle basi teoriche su cui si poggia.

 

In un contesto culturale e riabilitativo frammentato, legato a teorie datate e a luoghi comuni superati da tempo, il Metodo MRM-S si distingue a livello mondiale come uno dei pochi metodi per il trattamento della balbuzie oggetto di validazione scientifica. Lo studio si articola in tre step, due dei quali sono già stati presentati in un contesto internazionale, a conferma della validità del progetto di ricerca.

Il primo step, volto a indagare la relazione tra i meccanismi di controllo inibitorio, il monitoraggio e la balbuzie in un contesto non linguistico, è stato presentato nel novembre 2016 all’ International Conference on Speech and Hearing Sciences a Venezia, ricevendo anche un importante riconoscimento dalla World Academy of Science, Engineering and Technology per la migliore presentazione realizzataLa partecipazione alla ICSHS sancisce l’ingresso ufficiale del Vivavoce Research Institute nel mondo scientifico.

 

 The Effects of the Muscarà Rehabilitation Method for Stuttering (MRM-S) on Cognitive Control Mechanisms: leggi l’abstract…

 

Il secondo step, focalizzato sulla relazione tra processamento fonologico e balbuzie in un contesto non linguistico, viene ora presentato alla International Conference for Cognitive Neuroscience (ICON), che si tiene ad Amsterdam dal 5 all’8 agosto 2017 e rappresenta la vetrina scientifica più importante nell’area delle neuroscienze cognitive, tra le quali rientra anche il linguaggio.

 

The effects of the Muscarà Rehabilitation Method for Stuttering (MRM-S) on Phonological Processing: leggi l’abstract…

 

Di seguito, il poster completo presentato dal direttore scientifico Pasquale Anthony Della Rosa durante i lavori alla International Conference for Cognitive Neurosciences.

Poster ICON

La pubblicazione del terzo step del progetto,  prevista per la fine del 2017, sancirà definitivamente la validazione scientifica del metodo.

 

Il  Vivavoce Research Institute

Il  Vivavoce Research Institute conduce attività scientifiche con approccio multidisciplinare, volte a ottenere una comprensione approfondita dei meccanismi neurologici, cognitivi e sensoriali coinvolti nel controllo e nel coordinamento della parola, al fine di fornire soluzioni sempre più efficaci per la valutazione e il trattamento dei disturbi del linguaggio e della balbuzie.

Il centro è dotato di un ambiente di test kinematic completamente attrezzato, finalizzato allo sviluppo di applicazioni web-based per lo screening della balbuzie e dei disturbi del linguaggio di bambini e adulti.
L’obiettivo è fornire a Vivavoce Institute nuovi strumenti scientifici professionali, facili da usare per migliorare la valutazione del disturbo e per individuarne le modalità di intervento più efficaci.

Il direttore scientifico

Pasquale Anthony Della Rosa ha conseguito la laurea in Psicologia dello Sviluppo presso l’Università di Roma La Sapienza nel 2002, e un dottorato di ricerca in Psicologia presso l’Università di Ginevra (Svizzera) nel 2011. Ha svolto un post-dottorato di due anni presso la Facoltà di Psicologia dell’Università San Raffaele, Milano. È stato ricercatore presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche dal 2013 al 2015.
Le sue aree di ricerca e interesse sono la psicologia cognitiva, la psicolinguistica, le neuroscienze cognitive e la neurologia clinica. Ha inoltre sviluppato in più di un decennio di studi un know-how avanzato nell’uso delle tecniche di neuro-imaging, come la risonanza magnetica EEG strutturale e funzionale, FDG-PET per lo studio delle capacità cognitive in popolazioni sia sane sia patologiche.e.

Le attività di ricerca del Dott. Della Rosa si concentrano su:

  • Rappresentazione linguistica (memoria semantica) e il suo sviluppo (produzione e comprensione);
  • Multilinguismo e le sue conseguenze neuro-cognitive nel corso della vita;
  • Linguaggio, attenzione, funzioni esecutive e apprendimento nelle popolazioni, sia in caso di sviluppo tipico sia in presenza di disturbi dello sviluppo;
  • Disturbi cognitivi, come conseguenza di una lesione cerebrale o neuro-degenerazione nelle popolazioni anziane;
  • Sviluppo e attuazione di metodi avanzati per l’analisi dei dati di neuro-imaging, tra cui funzionamento neurale e connettività;
  • Sviluppo di applicazioni per lo screening, il monitoraggio e la riabilitazione delle funzioni cognitive nelle popolazioni in via di sviluppo e durante l’invecchiamento.
Contattaci per ricevere maggiori informazioni
Compila il form sottostante, verrai ricontattato al più presto

*Campi obbligatori

 Accetto la privacy