Balbuzie: decalogo per i genitori

Balbuzie: decalogo per i genitori

Come comportarsi in casa se tuo figlio balbetta? Ecco 10 semplici consigli da mettere in pratica in famiglia

1. Non correggere

Interrompere e completare le parole al posto del bambino non è un modo efficace di aiutarlo, aumenterà soltanto la tensione e la convinzione di non essere in grado di parlare da solo.

2. Ascolta

Dedica più tempo all’ascolto di tuo figlio: crea momenti specifici per la condivisione in un clima disteso e piacevole per tutta la famiglia.

3. Fai domande

Pur evitando di sottoporre il bambino a un “interrogatorio”, è bene interagire con domande: le domande fanno parte della vita relazionale che dovrà affrontare quotidianamente.

4. Non sovrapporti

Parlare rispettando i turni di conversazione, senza coprirsi a vicenda, è una buona norma per tutta la famiglia!

5. Spegni tutto il resto

Per capire se ci sono problemi o miglioramenti è importante dedicare ai figli un tempo che non sia disturbato da tablet, smartphone e tv.

6. Mostra interesse

Quando tuo figlio parla, non mettergli fretta e non mostrare nervosismo, se fatica a completare le parole. Mostra che sei interessato a quello che dice più che a come lo dice.

7. Promuovi l’autostima

Mettere in evidenza i risultati positivi più che i difetti e le mancanze è fondamentale per accrescere l’autostima del bambino.

8. Non creare regole speciali

Non ingabbiare chi balbetta in un sistema di regole che vale solo per lui e non per gli altri fratelli o componenti della famiglia.

9. Esprimi le emozioni

Condividi le tue emozioni con tuo figlio e aiutalo a trovare il modo per esprimere le sue, senza imbarazzo e vergogna.

10. Riduci i livelli di ansia

I sensi di colpa e l’ansia sono inutili e dannosi per tuo figlio e per tutto il contesto familiare. Anche uno stile di vita troppo agitato e stressante può intensificare gli episodi di balbuzie.

A cura di Francesca Memini

Foto Unsplash